Stardust Bowie by Sukita in mostra a Salerno dal 4 gennaio al 27 febbraio 2020
Comments Off

Stardust Bowie by Sukita in mostra a Salerno dal 4 gennaio al 27 febbraio 2020

LIVE, news, Next

Da una parte una delle più grandi icone della cultura popolare contemporanea, dall’altra uno dei più importanti maestri della fotografia giapponese (e non): ma come nasce davvero la collaborazione e la stima reciproca tra David Bowie e Masayoshi Sukita? È possibile scoprire dettagli e curiosità sul loro quarantennale rapporto professionale e personale visitando la mostra fotografica Stardust Bowie by Sukita in programma dal 4 gennaio al 27 febbraio 2020 presso gli spazi di Palazzo Fruscione di Salerno.

Questa speciale retrospettiva racchiude più di 100 opere (di cui 11 inedite) di uno dei maestri più importanti del mondo che ha fotografato volti della cultura newyorkese e non solo.

David Bowie è stato un innovatore anche dal punto di vista della sua trasgressione, è stato un camaleonte sui palcoscenici del mondo e da lui sono partite diverse rivoluzioni musicali” ha commentato Antonia Willburger, assessore alla Cultura del Comune di Salerno. “Ringrazio gli organizzatori per aver creato un vero e proprio progetto multidisciplinare su quest’argomento: non esiste più solo il singolo evento ma si cerca di mettere in sinergia tutti i linguaggi artistici”.

L’esibizione su Bowie e Sukita sarà infatti accompagnata da tanti eventi collaterali: tra spettacoli, cinema e talk, a raccontare di musica, di moda e di tutto quello che ha segnato quest’ambiente saranno giornalisti, autori, attori e artisti di tutti i tipi. Qualche nome? Yari Gugliucci, Alfonso Amendola, Diego de Silva, Carlo Pecoraro. Appuntamento importante è sicuramente lo spettacolo di beneficenza a sostegno di Open Onlus (Associazione Oncologica Pediatrica e Neuroblastoma Onlus), in programma il prossimo 10 gennaio, che avrà come protagonista Matteo Saggese.

Dopo le tappe di Firenze, LaSpezia e Bari, Stardust Bowie by Sukita arriva per la prima volta in Campania, più precisamente nello storico edificio salernitano (perché “dalla storia si inizia per inventarci il futuro”) per raccontare non solo la storia del “Duca Bianco” ma anche quella di chi lo ha fotografato per tanti anni.

“Abbiamo avuto la possibilità di portare alla luce questo rapporto quarantennale che è nato totalmente per caso” ha raccontato Vittoria Mainoldi, curatrice di ONO Arte Contemporanea. “Sukita, fotografo già affermato, decide di prendere un anno sabbatico per fare un tour nel mondo del rock. Si trova a Londra per lavorare con Mark Bolan quando viene improvvisamente folgorato da un manifesto del live di The Man Who Sold The World. Decide così di voler conoscere David Bowie e, tramite amicizie in comune, lo incontra. L’amore scatta subito ed è forte, ancora più forte se pensiamo che Sukita non parlava e non parla una parola di inglese; è quindi forse il comune sentire che li ha legati e da quel momento è partita una storia durata 40 anni”.

Ed è proprio quel sentimento di ammirazione reciproca e di rispetto tra i due artisti che emerge dagli scatti in esposizione su due interi piani dell’edificio. Tra bianchi/neri e luci colorate, grazie alle speciali immagini possiamo osservare la rivoluzione e l’arte di David Bowie e così anche l’anima di Masayoshi Sukita.

Stardust Bowie by Sukita è una mostra organizzata dall’associazione culturale Tempi Moderni con il supporto della Regione Campania, e ONO Arte Contemporanea, con il patrocinio del Comune di Salerno e del Dipartimento degli studi politici e sociali dell’Università di Salerno.

AstronaveMusica - Copyright © 2016

Search

AstronaveMusica - Copyright © 2016 All Rights Reserved

Back to Top