Fiamma live @ Zio Live Club – Milano (17.5.19)
Comments Off

Fiamma live @ Zio Live Club – Milano (17.5.19)

LIVE

Un venerdì strumentale quello di settimana scorsa per lo Zio Live Club di Milano. Infatti, lo scorso 17 Maggio si è esibito Antonello Fiamma, chitarrista finger style, che ha incantato tutti con la sua bravura e tecnica impeccabile.
Antonello Fiamma, lucano di nascita, trasferitosi a Milano per studiare al CPM- music institute e ora insegnante di chitarra alla Scuola di Musica Cluster, dà prova della sua grande abilità di chitarrista esibendosi in una serie di pezzi contenuti nei suoi vari dischi. Il concerto è un intramezzarsi di pezzi strumentali e alcune canzoni, scritte sempre dallo stesso Antonello Fiamma, che gli conferiscono anche un notevole talento cantautorale.
Ad aggiungersi ai suoi pezzi originali anche qualche cover: Blackbird dei Beatles e Fly me to the moon di Frank Sinatra.
Si sofferma poi a parlare di Abbracciami, pezzo contenuto nel suo primo disco, ma quello da lui più sentito ancora adesso, pezzo molto profondo che dimostra ulteriormente le capacità di questo musicista e cantautore.
Per rendere l’atmosfera ancora più magica ed emozionante verso la fine del concerto Antonello Fiamma chiama sul palco Miele (al secolo Manuela Paruzzo), cantautrice siciliana trasferitasi anche lei a Milano per studiare al CPM-Music Institute e conosciuta dal grande pubblico per la sua partecipazione a Sanremo Giovani nel 2016 con la canzone Mentre Ti Parlo. I due, lei al pianoforte e lui alla chitarra, duettano su Shallow di Lady Gaga e Bradley Cooper creando con loro voce e i loro strumenti un’atmosfera davvero emozionante, che la voce rock intensa e graffiante di Miele riesce a rendere indimenticabile.
Dopo questo duetto la cantautrice si sposta al microfono per presentare i suoi brani, spiega che il primo, Questa Strada, è un brano a cui tiene molto e che allo stesso tempo la accomuna ad Antonello, perché entrambi hanno seguito l’idea “folle” di andare lontani da casa per vivere di musica. La canzone, infatti, racconta proprio questa fuga da casa per seguire la propria passione. La partecipazione di Miele al concerto si chiude con una cover contenuta in Occhi – album d’esordio della cantautrice nissena – Grande figlio di puttana di Lucio Dalla cantata poi dagli Stadio. Lei stessa, ridendo e imbracciando la chitarra, ci tiene a specificare che sia una cover per i numerosi fraintendimenti avvenuti in questi anni.
Concluso il simpatico duetto rock alla chitarra Miele scende dal palco e Antonello Fiamma chiude il concerto con un’altra cover (I giardini di Marzo di Battisti) e qualche altro pezzo inedito, di cui l’ultimo scritto appena qualche settimana prima.
Concluso il concerto il pubblico applaude e richiede a gran voce un bis, in particolare chiedono che il chitarrista esegua Who wants to live forever dei Queen. L’artista accontenta il suo pubblico chiudendo così il live con questa cover che da la prova conclusiva del grande talento di Antonello Fiamma come chitarrista e musicista impeccabile.

CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERY COMPLETA!

SCALETTA:

  • inedito
  • super nova
  • a little bit of hope
  • Blackbird (cover)
  • a volte è un attimo (inedito)
  • Fly me to the moon (cover)
  • indelebile
  • Shallow (feat. Miele)
  • Questa Strada (feat. Miele)
  • Grande figlio di Puttana (feat. Miele)
  • Viaggio sul monte Bianco
  • I giardini di Marzo (cover)
  • Django
  • Giuli’ Smile
  • Orme (inedito)

 

  • Who wants to live forever (cover)
AstronaveMusica - Copyright © 2016

Search

AstronaveMusica - Copyright © 2016 All Rights Reserved

Back to Top