Romina Falconi live @ Apollo Club – Milano (16.5.19)
Comments Off

Romina Falconi live @ Apollo Club – Milano (16.5.19)

LIVE

Dopo esser stata travolta dall’affetto ricevuto nelle date di Roma e Bologna, Romina Falconi torna a Milano – sua città d’adozione – per conquistare il suo primo sold out.

La cantautrice, visibilmente emozionata, è accolta all’Apollo da fans fedelissimi che la amano e l’acclamano. Il rapporto con il suo pubblico è passionale, forte, e i presenti non sono solo estimatori della cantautrice ma anche ammiratori della persona dietro l’artista, Romina, che con loro ama confrontarsi e con i quali si è rapportata direttamente qualche mese fa aprendo il suo centro d’ascolto per cuori infranti.
Infatti, l’album presentato in questo tour, Biondologia, è un viaggio attraverso la dipendenza affettiva, le sue conseguenze e il dolore che Romina ha esplorato personalmente senza nascondersi, restituendo le sue esperienze attraverso parole vere, vissute, crude e condivise da chi la segue e ha condiviso direttamente con la cantautrice esperienze personali.

Il concerto, esattamente come l’album, si apre con Poesia Nera e l’artista non ha paura di mostrarsi emozionata sul palco. Dopo l’intro inizia a dialogare amorevolmente con pubblico, è autoironica e si dimostra una padrona di casa disinvolta, capace di dominare il palco anche tra un brano e l’altro.
Diversamente da molte colleghe decide di non mantenere a tutti i costi l’immagine di una donna inaffondabile, impossibile da scalfire, che perdona, dimentica e affronta diplomaticamente le situazioni. No, Romina non è così, lei si racconta come una donna indipendente e forte anche grazie alle sofferenze e alle lotte, che affronta le situazioni umanamente, capace di cadere e di risollevarsi, ammirata proprio perché coraggiosa e sarcastica davanti alle difficoltà della vita.
È amata dal suo pubblico, non solo per le sue qualità canore innegabili, ma per la sua capacità di stendere testi e pronunciare parole che nessuno osa pronunciare in un mondo pop perbenista, che quasi teme di rischiare e mostrare le sfumature di quei sentimenti negativi che è necessario analizzare e sfidare per poter riconoscere la felicità. Quella felicità che secondo la cantautrice è la capacità di essere in pace con il proprio destino, il riconoscimento e l’accettazione serena di questo.
Romina affronta la sofferenza e la annega cantando a squarciagola, l’autoironia dei testi diverte i presenti che cantano insieme a lei, la loro sincerità li libera e permette a tutti di scontrarsi in modo per niente traumatico con la realtà e la complessità dei sentimenti umani.

Romina saluta il palco dell’Apollo tra sorrisi, occhi lucidi e applausi, lo fa cantando gli ultimi due brani Troppo Tardi e Buona Vita e arrivederci, prima di concedere un richiestissimo bis di Vuoi l’amante. Con tanta umiltà e gratitudine, invitando i presenti a raggiungerla per saluti e abbracci, esce di scena dopo aver ricordato a chi l’ha ascoltata che è necessario affrontare ogni sentimento, che le verità umane sono fatte di emozioni dalle infinite sfumature, positive e negative, che hanno il medesimo diritto di essere espresse.

 

BIONDOLOGIA LIVE – SCALETTA:

Intro

  • Poesia nera
  • Latte +
  • Circe
  • Le 5 fasi del dolore
  • Cadono saponette
  • Il Mio prossimo amore
  • Vuoi l’amante
  • Tienimi ancora
  • Sex tape
  • Un filo d’odio (unplugged)
  • Ringrazia che sono una signora
  • Stupida pazza
  • Lista nera – Playboy – Viva lei (set acustico)
  • Ci vediamo presto
  • Sei mejo te
  • Anima
  • Troppo tardi
  • Buona vita arrivederci

– VFK

AstronaveMusica - Copyright © 2016

Search

AstronaveMusica - Copyright © 2016 All Rights Reserved

Back to Top