Abbi Cura Di Me: Simone Cristicchi alla ricerca della felicità
Comments Off

Abbi Cura Di Me: Simone Cristicchi alla ricerca della felicità

LIVE, news, Next

Che cos’è veramente la felicità? Questa è stata la domanda cardine della presentazione del nuovo progetto discografico di Simone Cristicchi.

La conferenza, che si è svolta giovedì mattina al Cinema Teatro Moderno Tabarin di Sanremo proprio in concomitanza con il Festival della canzone italiana, non ha semplicemente spiegato l’esegesi della raccolta in uscita venerdì 8 febbraio 2019.

Il disco di prossima pubblicazione conterrà infatti i suoi più famosi successi e le canzoni importanti che magari sono rimaste un po’ in disparte, finalmente con l’occasione di essere ascoltate di più. Inoltre ci sarà il brano presentato alla 69esima edizione della kermesse sanremese Abbi Cura Di Me (“una sorta di manuale di volo per l’uomo, per essere felici, ho sentito il bisogno di trovare una sola parola e declinarla in tutti i modi possibili: felicità. Ognuno con il proprio talento può contribuire a quella degli altri”) e l’inedito Lo chiederemo agli alberi.

Il motivo per cui Simone Cristicchi ha deciso di dare vita a questo evento è però soprattutto la creazione del progetto HappyNext – Alla ricerca della felicità. Un estratto di questa nuova creativa idea è stato mostrato ai presenti che hanno dunque iniziato a farsi un’idea del lavoro. Si tratta infatti di un documentario, con la regia di Andrea Cocchi, in cui il cantautore si è reinventato intervistatore e ha chiesto ad una vasta quantità di persone proprio la definizione di felicità.

“Per me la felicità è Lasciare dei semi del nostro passaggio che possano germogliare, la sensazione di aver fatto qualcosa e aver lasciato un segno nel cuore della gente”
“La mia felicità è condividere con gli altri e arrivare al cuore delle persone”

Le risposte che gli sono state date (da varie personalità dello spettacolo e della cultura italiane, ma anche da gente comune – Pippo BaudoGianluca Nicoletti, passando per Flavio Insinna, Mogol, fino ad arrivare a suore, filosofi, scienziati -) sono tra le più svariate riuscendo così a raccogliere testimonianze diverse ma proprio per questo interessanti ed emozionanti.

“Abbiamo un’immensa quantità di materiale per Happynext e abbiamo intenzione di approfondire alcuni personaggi. C’è l’interesse di alcune televisioni importanti”.

Tra un racconto e l’altro, Simone Cristicchi è pronto a partire per presentare i suoi progetti in giro per l’Italia.

Queste le date confermate del nuovo instore tour: il 13 febbraio dalla Feltrinelli di Roma, il 26 febbraio alla Feltrinelli di Milano, il 2 marzo alla Feltrinelli RED di Firenze, il 16 marzo alla Feltrinelli di Bari, il 23 marzo alla Feltrinelli di Genova, il 27 marzo alla Feltrinelli di Bologna, il 5 aprile alla Feltrinelli di Verona.

Inoltre, dopo l’esperienza sanremese, l’artista ritornerà sui palcoscenici più importanti del paese con il nuovo spettacolo diretto da Antonio Calenda, Manuale di volo per uomo. Nel monologo, Simone Cristicchi interpreta Raffaello, un quarantenne rimasto bambino che possiede dei poteri speciali: la sua mente fotografica è dotata di una lente di ingrandimento che mette a fuoco i particolari, cose apparentemente insignificanti che nascondono un’infinita bellezza.

AstronaveMusica - Copyright © 2016

Search

AstronaveMusica - Copyright © 2016 All Rights Reserved

Back to Top