Galeffi live @ Atlantico Live – Roma (21.12.2018)
Comments Off 33

Galeffi live @ Atlantico Live – Roma (21.12.2018)

LIVE

Galeffi porta il suo Scudetto a casa. Marco Cantagalli (questo il vero nome dell’artista romano) giunge all’ultima tappa del Golden Goal Tour, che ha divertito altri otto club italiani prima di approdare nella Città Eterna.

Nove dei dieci brani del suo primo album (prodotto da Maciste Dischi) insieme ad alcuni non-album single e un paio di cover hanno emozionato le centinaia di fan accorsi all’Atlantico Live.

Il titolo dell’album, Scudetto, è dedicato alla vittoria del campionato ottenuta nel 2001 dalla Roma, la sua squadra del cuore, il che giustifica anche il titolo “calcistico” proposto per il tour. Un meritato Scudetto è stato ottenuto quindi anche dal cantautore che, dopo anni di gavetta che lo hanno portato su numerosi palchi romani, ha potuto pubblicare nella fine del 2017 il suo primo lavoro.

Apre la serata uno dei brani più amati, Uffa, storia di una relazione controversa e tormentata. Molte sono le sfaccettature dell’amore trattate da Galeffi, senza però mai risultare banale né volgare.

Ne è dimostrazione il brano Occhiaie, probabilmente il più noto dei suoi singoli, in cui questi fisiologici inestetismi citati nel titolo assumono un significato molto particolare.

L’ormai affermato rappresentante della scena indie romana non disdegna i suoi inizi, dedicando alcuni minuti a due cover: One Day (Reckoning Song) di Asaf Avidan e Candy di Paolo Nutini, presentata alle audizioni della prima edizione di The Voice of Italy.

In Camilla l’artista offre un’interpretazione che ricorda molto una delle sue fonti di ispirazione, Cesare Cremonini, non a caso uno dei suoi tatuaggi rappresenta proprio la ranocchia che figura sulla copertina dell’album …Squérez? dei Lunapop.

Torna il tema calcistico nel brano Tottigol, dove il paragone con il calciatore della Roma viene traslato sul piano amoroso.

C’è spazio anche per il recente singolo Mai Natale, dedicato alla ragazza che proprio il 25 dicembre dello scorso anno l’ha lasciato: una canzone che lo stesso autore definisce “espressionista”, in cui esalta ed esaspera la sua sensibilità.

Con Mamihlapinatapai, Galeffi offre invece una versione quasi inedita della sua musica, dimostrando anche la sua capacità di far ballare il pubblico.

Sì perché Galeffi scrive ballad romantiche, ma sa anche trasformare l’Atlantico in una discoteca, sa cantare ed interpretare e non si fa problemi nel ringraziare la sua maestra di canto che ha contribuito alla buona riuscita del concerto limitando i possibili danni causati da una faringite. Ci dimostra che non è il tipico cantautore indie di oggi, ma ha un talento che potrà spingerlo oltre gli schemi dell’attuale panorama musicale italiano.

SCALETTA:

Uffa

Camilla

Polistirolo

Tottigol

Burattino

Puzzle

One Day (Reckoning Song) (Asaf Avidan)

Candy (Paolo Nutini)

Pensione

Potter/Pedalò

Mamihlapinatapai

Mai Natale

Tazza di te

Occhiaie

AstronaveMusica - Copyright © 2016

Search

AstronaveMusica - Copyright © 2016 All Rights Reserved

Back to Top